Nadine Ethner

Projects | An Inner Song | The Baltic Sea Project (Part I) | Etruscan Landscapes | India | Madeira & Laurisilva | Mediterranean Sea | Portraits | Retake | Steel Mining Area | Temple Project | trans.nature | Tunis | Earlier Works |

News | Texts | CV | Links | Imprint
CONFINI BARRIERE O PANNA MONTATA

Opere formato minimo “biscotto”, formato massimo “torta” per la Session Art organizzata dal Molo 15 per domenica 7 dicembre negli annessi del Castello di San Giorgio a Maccarese, Fiumicino.
A raccogliere la provocazione del Molo 15, gruppo che riunisce le tre pittrici di Anguillara Enrica Celli, Barbara Hoehn e Gabriele Damianakis, oltre 141 artisti visivi, musicisti, poeti e scrittori che con entusiasmo daranno vita ad una originale rassegna di arte, musica, poesia e video dicendo la propria sui confini, virtuali o materiali, sulle barriere, fisiche e culturali, e sulla panna montata, elemento al quale ciascuno può attribuire il proprio personale significato.
La manifestazione, nata quasi per gioco, è cresciuta via via riuscendo ad aggregare persone di varia intelligenza, associazioni ed istituzioni. L’evento è patrocinato dalla Provincia di Roma e dal Comune di Fiumicino e si svolge in collaborazione con Studiaperti& Artisti Associati (Roma), L’Insieme Harmonico (Maccarese), Synkhronos (Nettuno), Massenzio Arte (Roma), La Porta Blu (Roma), L’Albero (Maccarese), Studio Insight (Anguillara), Galleria Arturarte (Monterosi), Elastico (Roma), Il Salto (Canale Monterano).
Non si tratterà solo di un diveritssment artistico multidisciplinare ma anche di un’occasione per riflettere e per dare un concreto sostegno ad associazioni no profit che da sempre si battono per superare i confini ed abbattere le barriere.
“Nessuna associazione come Emergercy di Gino Strada — dice Enrica Celli di Molo 15 — sa cosa significa lavorare al confine. Così come Legambiente sa quanto sia difficile far capire l’importanza di eliminare barriere fisiche ed architettoniche dalle città. Grandissimo poi l’impegno per cancellare i pregiudizi contro i quali si battono associazioni come Arché che si occupa di bambini sieropositivi”.
Emergency, Arché e Legambiente saranno presenti alla rassegna con la proiezione di loro filmati. Al sostegno della loro attività verrà poi devoluta parte del ricavato dalla vendita delle opere in esposizione.

Tra i partecipanti si segnalano:

Interventi letterari: il poeta Gino Scartaghiande, l’architetto Fabrizio Vescovo, la storica d’arte Tiziana Musi, la scrittrice Albertina Archibugi, lo storico irlandese Desmond Fennell, lo psicoanalista Claudio Arnetoli, l’insegnante Daniela Costanzi con la classe elementare vincitrice del premio nazionale letterario di Haikù.

Musicisti: Almanova, jazz contaminato con musica greca e turca, Gian Michele Montamara “canto a distesa sul tamburo a cornice”, Quint&Sax quintetto di sassofoni.

Artisti Visivi: Nadine Ethner, Pedro Cano, Silvia Codignola, Giancarlino Benedetti, Mitra Divshali, Alberto Parres, Minou Amirsoleimani, Luca del Guercio, Marina Buening, Roberto Pace, Fernanda Moneta, Matteo Fraterno, Maré, Max Gazzé, Giancarlo Savino, Laura Barbarini, Fabrizio Bertuccioli.

Video: Proiezione continua di video d’arte.

Inoltre: “Terre di Mezzo” di Matteo Garrone, “L’ultimo Vagòn“ di Osvaldo Daicich, “Il Regno Eremita” di Geri Morellini.